Seleziona una pagina

Non è raro vedere turisti o osservatori occasionali che si stupiscono nel vedere che il colore di fondo nelle ceramiche decorate è applicato a pennello. Spesso si crede che è il risultato del colore di base sottostante al decoro stesso. La realtà purtroppo è più faticosa, e dopo aver decorato a mano l’intero piatto o altro supporto, se questo prevede anche il fondo colorato, si procedere alla colorazione di tutti gli spazi bianchi con il colore scelto.

Nelle botteghe ceramiche di Caltagirone, il “fondista” è colui che dedica tutto il tempo del suo lavoro al passaggio dei colori di fondo. Spesso è la prima attività per chi si avvia ad una carriera da decoratore professionista. Avvolte, questa attività può protrarsi anche per anni prima di passare a lavori decorativi successivi e complessi . Non sempre è ben apprezzato ed è visto come attività secondaria ma non per questo meno importante. Pizzicare i margini del decoro, diluire i colori in maniera errata o rovinare lo smalto sottostante può compromettere l’intera opera in maniera irreversibile. Personalmente do molto peso a questa attività è la reputo un passaggio cardine per la buon riuscita delle mie ceramiche artistiche.

Il colore di fondo nelle ceramiche artistiche ultima modifica: 2017-03-05T16:01:08+00:00 da Agatino Caruso

Pin It on Pinterest